Blog Outdoor e giardinaggio

Tende parasole: tutto quello che c’è da sapere

Con l’arrivo della bella stagione, è necessario prepararsi a dovere per affrontare il sole e il caldo estivo. Per questo motivo, la scelta delle tende parasole più adatte alle proprie esigenze diventa una delle priorità in vista di futuri pranzi e feste all’aperto.

Che si parli di veranda, giardino, cortile o anche un semplice terrazzo, ogni tenda parasole ha caratteristiche diverse che le permettono di adattarsi all’ambiente esterno da riparare dalla luce solare. A seconda delle vostre preferenze (estetiche e non) e delle vostre esigenze, ogni tenda potrà offrire protezione e manutenzione differente. Scopriamo immediatamente qualcosa in più.

Le tende parasole in commercio

Tende parasole a braccio

La tenda a braccio, come suggerisce il nome, è dotata di un componente estensibile che, allungandosi a comando, garantisce un’ampia protezione di tavoli e mobili da giardino.
La tenda parasole a braccio può allungarsi manualmente o automaticamente grazie all’uso di smartphone o telecomandi appositamente dedicati. Inoltre, quando non è in uso, questa tenda può essere completamente contenuta sulla parete senza creare alcun ingombro grazie al dispositivo di contenimento.

Tende parasole a vela

La tenda a vela è particolarmente adatta all’uso nei giardini e altri spazi larghi come piazze e vie commerciali. Questa tenda, essendo molto leggera, si rivela facile da installare per mezzo di soluzioni temporanee come corde e ganci di supporto per mantenerla sempre distesa. Oltre ad essere molto raffinata a livello estetico, la vela dispone di una copertura personalizzabile, in grado di coprire aree più o meno estese a seconda delle esigenze.

Tenda a cappottina

Utilizzata soprattutto dalle boutique e dagli esercizi commerciali, la tenda parasole a cappottina è una soluzione dal fascino senza tempo. Offre grande resistenza agli agenti atmosferici come pioggia e vento, ma va detto che la tenda a cappottina dispone di un’area di protezione limitata rispetto alle altre tende da esterno.

Tenda a caduta

La tenda a caduta è certamente uno dei modelli più diffusi in circolazione ed è utilizzata sia per balconi, sia per spazi esterni contenuti. Si tratta di un elegante elemento decorativo che offre un’ottima protezione dall’abbagliamento del sole (anche grazie alla presenza del tessuto prendente chiamato mantovana). La tenda a caduta può trovarsi in commercio sia a funzionamento manuale, sia motorizzata.

Come si monta una tenda?

Montare una tenda parasole non richiede alcun grado di competenza particolare, ad eccezione del saper utilizzare correttamente un trapano. È importante però possedere alcuni attrezzi necessari per completare i (pochi) processi e, soprattutto, prendere le misure della tenda e dello spazio considerato. Se si decide di montare una tenda elettrica, è importante avere competenze a livello elettrico.

Ecco qui un elenco di passaggi da seguire per montare correttamente una tenda parasole a bracci nel proprio spazio esterno:

  • Togliere tutti gli imballaggi, preparare gli attrezzi necessari e iniziare a fissare i punti delle staffe seguendo le istruzioni del fornitore;
  • Posizionare le staffe sulla tenda e segnare la posizione dei fori, facendo attenzione a non ostacolare l’eventuale movimento dei bracci o a posizionare correttamente la tenda parasole rispetto alla vetrata;
  • Fare i fori per inserire i tasselli con il trapano e sistemare le staffe sulla linea di livello;
  • Installare la tenda e serrarla in posizione per mezzo di bulloni, assicurando che sia sufficientemente piegata (15° circa)

Per aiutarti ancora di più nello specifico, ecco un tutorial che permette di vedere con attenzione tutti i passaggi da eseguire nei vari step.

Come pulire le tende parasole?

Trattandosi di un elemento molto importante per il proprio spazio esterno, le tende parasole devono essere pulite e curate seguendo alcune piccole regole fondamentali. È importante sapere cosa fare, ed è ancora più importante sapere cosa non fare quando si decide di pulire la propria tenda per togliere macchie, muffe e residui fastidiosi.

A prescindere dal materiale e dalla tenda che si possiede, è assolutamente sconsigliato l’utilizzo di idropulitrici e detergenti aggressivi per la pulizia delle tende parasole. È oltretutto sconsigliato mettere le tende in lavatrice o strofinarle in maniera aggressiva con spazzole ruvide, dal momento che si rischia di rovinare o addirittura bucare il tessuto della tenda parasole.

Per lavare correttamente le tende parasole, occorre quindi una buona dose di delicatezza. Generalmente, è sufficiente utilizzare un detergente delicato (ad esempio, del sapone di Marsiglia), un tubo da giardino per lavare la tenda (con acqua tiepida) e una spazzola morbida su tutta la superficie. È molto importante anche lasciar asciugare completamente il telo della tenda prima di riavvolgerlo per evitare la comparsa di muffe pericolose.

Il costo di una tenda parasole

Una delle voci da tenere ovviamente in considerazione per l’acquisto di una tenda parasole è il costo. Ma da cosa dipende il costo di una tenda parasole?

Chiaramente, il tipo di tenda che si vuole influisce molto sul costo finale: una tenda da montare su un balcone avrà certamente un prezzo inferiore di una tenda usata per mettere in ombra un giardino, un terrazzo o un parco.  Oltre a ciò, anche il materiale con cui è composto il tessuto della tenda è un elemento da tenere a mente. Se poi la tenda è motorizzata o dotata di altre componenti elettriche che necessitano l’intervento di professionisti per essere installata, il prezzo è destinato a salire.

Se volessimo quindi dare un’indicazione generale sui costi delle tende parasole, possiamo confermare che la tenda generalmente più economica in commercio sia la tenda a caduta, grazie alla semplicità del modello e alla facilità nell’installazione.
Quando, invece, abbiamo a che fare con tende a bracci o a cappottina, il prezzo inizia ad alzarsi perché si tratta di modelli più grossi e sofisticati per via della loro forma (tende a cappottina) o per la presenza di componenti meccaniche (tenda a bracci).
Infine, la tenda generalmente più costosa è la tenda a vela. Nonostante sia un modello più semplice delle altre due, si tratta quasi sempre di una tenda parasole molto grande, utilizzata come elemento di arredo per gli esterni di casa o per attività commerciali all’aperto.

Tabella riassuntiva dei prezzi

TIPO DI TENDA

FASCIA DI PREZZO

RAGIONI DEL PREZZO

TENDA A CADUTA

15€ – 70€ m/q

Facile da installare, più piccola delle altre e attaccabile anche al balcone

TENDA A BRACCI

15€ – 270€

Tenda piuttosto grande e dotata di una parte meccanica e motorizzata più o meno lunga

TENDA A CAPPOTTINA

200€ – 300€

Grande fino a 4 metri, può essere motorizzata

TENDA A VELA

15€ – 600€

Molto grande e da distendere completamente, facile da montare

Come avete visto, per scegliere la tenda parasole perfetta per il vostro spazio è importante conoscere alcuni aspetti fondamentali. Dopo aver effettuato tutte le misurazioni e le scelte del caso, però, ricordatevi di tenere conto anche dei vostri gusti e di scegliere la tenda che pensate possa abbinarsi meglio al vostro arredamento interno ed esterno.

Adesso che sapete proprio tutto a riguardo, venite a scoprire tutti i modelli presenti su Aosom.it e scegliete la tenda perfetta per voi!

Potrebbe piacerti...